Biocidi e disinfettanti: chiarimenti dal Ministero della Salute

Con la nota del 20 febbraio 2019, il Ministero della Salute ha chiarito la differente classificazione tra biocidi e disinfettanti, anche a seguito dei numerosi quesiti sollevati, in particolare sulla pubblicizzata azione igienizzante di alcuni detergenti.

Tutti i prodotti che vantano in etichetta un’azione di disinfezione – si legge nella nota –  sono classificabili come prodotti biocidi e sono posti in commercio solo dopo aver ottenuto una specifica autorizzazione alla commercializzazione da parte del Ministero della Salute o della Commissione Europea. Anche i prodotti che riportano l’indicazione del termine “sanitizzante/sanificante” si considerano rientranti nella definizione di prodotti biocidi e pertanto sono sottoposti al relativo regime autorizzativo”

I prodotti che riportano in etichetta diciture, segni, pittogrammi, marchi e immagini che di fatto riconducono a qualsiasi tipo di attività igienizzante e di rimozione di germi e batteri, senza l’indicazione della specifica autorizzazione di cui sopra, non sono da considerarsi come prodotti con proprietà disinfettanti/biocidi, bensì sono prodotti detergenti, ed in quanto tali immessi in commercio come prodotti di libera vendita.

Nota Min Sal – Etichettatura biocidi

 

Ultime News