Manifestazioni popolari con gli equidi, prorogata l’ordinanza

Il Ministero della salute ha prorogato di 12 mesi la validità dell’ordinanza 21 luglio 2011 e successive modifiche, in materia di disciplina delle manifestazioni popolari pubbliche o private nelle quali vengono impiegati equidi al di fuori degli impianti e dei percorsi ufficialmente autorizzati

In attesa di un atto normativo definitivo, lo scopo del provvedimento è quello di salvaguardare al massimo la salute e l’integrità fisica degli animali impiegati nelle manifestazioni popolari, pubbliche o aperte al pubblico come palii, giostre e quintane, nonché tutelare l’incolumità dei fantini e degli spettatori. Con il rinnovo dell’ordinanza il parere del veterinario della ASL territorialmente competente e del tecnico del fondo incaricato dal MIPAAFT, che fanno parte della commissione di vigilanza pubblico spettacolo, diventa vincolante per il rilascio dell’autorizzazione ufficiale allo svolgimento della manifestazione.

La modifica è stata introdotta per ribadire che in nessun caso sarà più possibile derogare al rispetto dei criteri di sicurezza e di benessere degli animali impiegati in questo tipo di manifestazioni. Infine, per migliorare la qualità dei dati raccolti attraverso il censimento nazionale e lo studio dei rischi, attivato in collaborazione con il centro di referenza nazionale del benessere animale nelle diverse tipologie di manifestazioni, è stata modificata la scheda tecnica che deve essere inviata dai veterinari ufficiali alla fine di ogni evento.

Consulta:

Consulta l’ordinanza 1 agosto 2017

(fonte Ministerodellasalute)

Ultime News