Le novità del decreto fiscale

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana il Decreto Legge 26 ottobre 2019, n. 124 , recante “disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili”, cd. Decreto Fiscale. Passerà ora alla Camera per la conversione in Legge.

Utilizzo delle fatture elettroniche

L’art. 14, modificando l’art. 1 del D.Lvo 5 agosto 2015 n. 127, con l’aggiunta dei commi 5-bis e 5 -ter, stabilisce in 8 anni la durata di conservazione delle Fatture Elettroniche, allo scopo di essere utilizzate dalla Guardia di Finanza e dall’Agenzia delle Entrate per le funzioni di polizia economica e finanziaria e per le attività di analisi del rischio e di controllo ai fini fiscali, dovranno essere in ogni caso adottate misure idonee a garantire la tutela della privacy ai sensi del reg. ue 2016/679.

Invio dati al sistema TS

Fino al 30 giugno 2020, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria potranno adempiere all’obbligo anche mediante la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati relativi a tutti i corrispettivi giornalieri, modalità che diventerà invece obbligatoria in via esclusiva a partire dal 1 luglio 2020 (art, 15, comma 2)

Viene invece prorogato il divieto di fatturazione elettronica per gli operatori che inviano dati al sistema TS, limitatamente alle operazioni interessate, anche per l’anno 2020 (art. 15, comma 1).

Semplificazione fiscale (IVA)

A partire dal 1 luglio 2020 partirà anche, in via sperimentale, una apposita area riservata sul sito internet dell’Agenzia delle entrate rivolta ai soggetti passivi d’IVA residenti in Italia, nella quale sarà possibile trovare:

  • bozza dei registri
  • comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA
  • dichiarazione annuale IVA (a partire al 2021)

 

Ultime News