Sileri: sì a detrazioni veterinarie fino a 1000 euro

A nome del Governo, il Sottosegretario alla Salute Sileri ha accolto l’impegno ad alzare le detrazioni veterinarie fino a 1000 euro.

Con il parere favorevole del relatore della Legge di Bilancio, On Giuseppe Pisani (M5S), il Governo ha accolto l’ordine del giorno presentato dai senatori di Forza Italia Rizzotti, Stabile, Binetti e Siclari.

L’atto di indirizzo accolto dal Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, impegna l’Esecutivo  “ad aumentare i limiti di legge per le detrazioni attualmente vigenti portandole fino a 1000 euro”. Il beneficio fiscale a favore dei detentori di animali “è del tutto inadeguato”- sostengono i Senatori- “sia all’importanza che gli animali stessi hanno per le persone sia all’esosità delle spese che la cura, in senso lato, di un animale comporta”.

Il limite massimo vigente è di 387,34 euro per le cure veterinarie sostenute, indipendentemente dal numero di animali da compagnia. Al netto della franchigia, questo importo si traduce in 49 euro di sconto fiscale effettivo a favore dei proprietari.Si tratta quindi di “limiti assai contenuti rispetto all’effettivo onere economico sostenuto dalle famiglie”– si legge nell’ordine del giorno.

Impreciso tuttavia- nell’ordine del giorno –  il riferimento ai farmaci veterinari senza prescrizione veterinaria, ai mangimi e agli antiparassitari, per i quali il Fisco ha disposto diversamente rispetto alle spese veterinarie.

G/1586/7/12
Rizzotti, Stabile, Binetti, Siclari

(fonte ANMVIOGGI)

Ultime News