Emergenza Coronavirus – pronto il Decreto Salva Economia

Prorogati i versamenti fiscali del 16 marzo. Il Mef annuncia sostegno ai redditi, anche professionali, nel decreto “salva economia” in via di emanazione.

«I termini relativi ai versamenti previsti al 16 marzo saranno differiti con una norma nel decreto legge di prossima adozione da parte del Consiglio dei Ministri, relativo alle misure per il contenimento degli effetti dell’epidemia di Covid-19». Questa la nota pubblicata sul sito del Mef venerdì 13 marzo.

«Il decreto legge – continua la nota – introdurrà anche ulteriori sospensioni dei termini e misure fiscali a sostegno di imprese, professionisti e partite IVA colpite dagli effetti dell’emergenza sanitaria».

L’obiettivo del governo è un decreto salva-economia, fra i 7,5 miliardi e i 15 miliardi. Sul fronte fisco, si lavora allo stop ai mutui, per i redditi più bassi. Secondo le anticipazioni del Sole 24 Ore, per le partite Iva e per i lavoratori autonomi si sta elaborando un indennizzo che li possa sostenere in questo momento di emergenza. Si sta ragionando attorno a una cifra di 500-600 euro.
Per tutti i liberi professionisti si sta dando la possibilità alle casse di previdenza di poter prevedere delle misure di sostegno al reddito e di welfare.

E ancora: sarà sancita l’equiparazione dello stato di quarantena a quello di malattia, cassa integrazione in deroga allargata a tutti i settori. Stop anche alle attività delle Entrate e di quella dell’agente pubblico della riscossione.

Per quanto riguarda i versamenti, si lavora per sostenere i titolari di partita Iva, individuati in base al volume d’affari, per i quali le vigenti misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19 hanno determinato maggiore incidenza sulla liquidità. Ai soggetti di minori dimensioni ed ai soggetti dei settori maggiormente colpiti, a prescindere dalle dimensioni, saranno sospesi i versamenti in scadenza nel mese di marzo.

(fonte ANMVIOGGI)

Ultime News