Vendite illegali online: possibile emendamento in legge europea 2019

Rispondendo a segnalazioni dell’ANMVI, la DGSAF annuncia iniziative di contrasto all’e-commerce illegale di farmaci veterinari.

La Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari (DGSAF) ha proposto l’inserimento nel disegno di legge europea 2019-2020  di un articolo volto al contrasto della vendita illegale di farmaci veterinari on line. Lo riferisce il Direttore Generale della Sanità Animale, Silvio Borrello, rispondendo alle segnalazioni dell’ANMVI.

Si tratta, in particolare, di “disposizioni volte a disciplinare la procedura che consente al Ministero della salute, in veste di autorità di vigilanza nel settore del farmaco veterinario, di inibire l’accesso ai siti web, anche esteri, che vendono prodotti non conformi alla normativa”– spiega la nota. L’iniziativa sarà sottoposta, “in tempi brevi”, all’approvazione preliminare del Consiglio dei Ministri.

Le segnalazioni circostanziate dell’ANMVI, “comunque apprezzabili ed utili, si riferiscono a problematiche in corso di istruttoria”- scrive Borrello- aggiungendo che “la costante attività di verifica sul territorio nazionale, ha sempre provveduto a segnalare all’Autorità competente di polizia giudiziaria – NAS i casi che richiedessero eventuali interventi volti ad inibire siti web, a ritirare materiale pubblicitario non autorizzato o mendacio, nonchè a ritirare dal mercato prodotti contraffatti”.

Quanto alle attività di sensibilizzazione dei cittadini, la Direzione ministeriale “continua a garantire un forte impegno nello svolgimento di tale attività, confidando – conclude la nota- nella collaborazione di tutte le associazioni di categoria”.

pdfLA_RISPOSTA_DELLA_DGSAF.pdf176.57 KB

Ultime News