Audit DgSante: Italia sotto esame in nove materie

Riduzione dei pesticidi, benessere alla macellazione, carni in commercio igiene dei mangimi e altro ancora: la Commissione Europea ha pubblicato il programma degli audit sull’Italia.

La DG Salute e sicurezza alimentare della Commissione Europea (DgSante) ha pubblicato il programma di lavoro del 2021. Le priorità vengono identificate in base agli obblighi legali, allo stato di rischio dei settori considerati e alle priorità politiche della Commissione. Il programma del 2021, in particolare, è basato sulla strategia Farm to Fork.

Il documento è pubblicato in lingua inglese e fornisce informazioni sulle priorità di azione della Commissione nel periodo 2021-2025, dettagliando le verifiche pianificate nel 2021 nei vari Stati Membri nei settori della sicurezza degli alimenti e dei mangimi, della qualità degli alimenti, della salute degli animali, del benessere degli animali, salute e alcuni settori della salute umana. Fra le attività pianificate nel 2021, la DgSante mette in luce quelle finalizzate a raggiungere l’obiettivo della  riduzione dei pesticidi previsto dalla strategia Farm to Fork.

Audit in Italia– La conformità alla legislazione europea sull’uso sostenibile dei pesticidi sarà proprio uno degli ambiti per i quali è previsto un audit dell’Italia. Altri audit riguarderanno la conformità del nostro Paese alla legislazione europea -e ai relativi obblighi di controllo- nei settori:
– benessere dei ruminanti e del pollame alla macellazione
– produzione e immissione sul mercato di carne di mammiferi e avicoli e prodotti derivati
– produzione e immissione sul mercato di molluschi bivalvi vivi
– produzione e immissione sul mercato di alimenti di origine non animale
– sanità delle piante (fra cui Xylella)
– igiene dei mangimi (con particolare attenzione all’approvazione e alla registrazione di stabilimenti, contaminanti, tracciabilità ed etichettatura)

La Commissione europea verificherà anche che gli Stati membri – fra cui l’Italia- abbiano adottato misure di follow-up adeguate per porre rimedio a carenze rilevate nel corso di precedenti audit

A giugno del 2021 il programma così definito potrà essere modificato e aggiornato in base a diverse eventualità: disponibilità di risorse, cambiamenti nel rischio o problemi emergenti possono infatti richiedere un cambio di programma.

Health and foodaudits and analysis programme 2021

Ultime News