Report Sensibilità agli antibiotici

L’IZSVE ha aggiornato il report pubblico sulla misurazione della minima concentrazione inibente (MIC).

È stato aggiornato sul sito web dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie  il report pubblico sulle misurazioni della minima concentrazione inibente (MIC), che ora riporta i dati delle analisi eseguite dall’IZSVe da gennaio 2017 al 31 dicembre del 2020. I dati si riferiscono a campioni clinici provenienti dal Triveneto.
In totale sono state eseguite 24.977 MIC su 44 specie batteriche differenti.I dati del report vengono aggiornati semestralmente. Il report è interattivo e permette di filtrare i dati selezionando specie, tipo di analisi, germe, Provincia o Regione.

L’IZSVe ha introdotto la tecnica della MIC nei protocolli diagnostici eseguiti per la valutazione della sensibilità batterica agli antimicrobici nel 2017. Il primo report sulla sensibilità batterica agli antimicrobici raccolti nell’ambito dell’attività diagnostica svolta dall’IZSVe era stato pubblicato il 13 febbraio 2018.

Finalità delle attività di reportistica- L’obiettivo consiste nel fornire al medico veterinario clinico informazioni aggiornate sulla sensibilità dei patogeni batterici nei confronti dei principi attivi antimicrobici in modo da impostare una terapia appropriata. I risultati “non rappresentano in alcun modo dei suggerimenti terapeutici”. La scelta del farmaco più appropriato per la terapia “deve essere effettuata esclusivamente dal medico veterinario clinico sulla base di una molteplicità di informazioni, non solo basandosi sulla distribuzione delle MIC e sui suoi descrittori”.

Sensibilità batterica agli antimicrobici in animali da reddito

Ultime News