Registro elettronico: nessuna adesione, stimolare gli allevatori

Dopo la circolare del Ministero della Salute, la Regione Lazio avvia iniziative per incoraggiare l’adesione volontaria all’utilizzo del registro dei trattamenti informatizzato in allevamento.

Alla data del 4 febbraio, la Regione Lazio non aveva ancora nessuna richiesta di adesione. La Dirigente dell’Area  Salute e Prevenzione della Regione Lazio, Alessandra Barca, si è quindi rivolta ai Servizi Veterinari affinchè sensibilizzino gli allevatori all’utilizzo volontario del registro elettronico dei trattamenti, “sentiti anche i liberi professionisti che operano nell’ambito degli animali da reddito”.

L’appello della Regione ai Veterinari delle ASL del Lazio fa seguito alla circolare della Direzione Generale della Sanità Animal e dei Farmaci Veterinari che, il 13 gennaio scorso, aveva annunciato l’avvio di un percorso “per l’estensione sul larga scala del registro elettronico dei trattamenti”. La registrazione informatizzata è volontaria, ma lo schema di decreto legislativo sui controlli ufficiali – in via di emanazione- lo renderà obbligatorio dal 28 gennaio 2022.

La Regione Lazio mette a disposizione una casella mail dove ricevere le adesioni delle aziende zootecniche interessate a testare il sistema informativo, auspicando il coinvolgimento dei diversi indirizzi produttivi e delle varie specie animali.

La nota della dirigente Barca, ricorda le attività possibili con l’adozione del registro elettronico:

  • scarico dei medicinali prescritti e somministrati dalle scorte degli impianti (art. 80 decreto legislativo 193/06)
  • compilazione automatica di alcuni campi del modello 4 informatizzato
  • calcolo della Defined Daily Doses (DDD)
  • programmazione dei controlli in funzione del rischio associato all’uso del farmaco
  • integrazione coi sistemi gestionali

L’informatizzazione dei trattamenti completa la tracciabilità dei farmaci veterinari per animali produttori di alimenti, avviata con la REV (Ricetta Elettronica Veterinaria). Dalla prescrizione alla effettiva somministrazione.

Trattamenti informatizzati: al via test, estensione su larga scala

pdfNOTA_REGIONE_LAZIO_RE_TRATTAMENTI_DPA.pdf711 KB

(fonte ANMVIOGGI)

Ultime News